Twitter icon
Facebook icon
Instagram icon

Domenica 17 Dicembre 2017 - da 19:00 a 22:00

da Sabato 17 Febbraio 2018 (Tutto il giorno) a Domenica 18 Febbraio 2018 (Tutto il giorno)

da Sabato 03 Marzo 2018 (Tutto il giorno) a Domenica 04 Marzo 2018 (Tutto il giorno)

da Sabato 07 Aprile 2018 (Tutto il giorno) a Domenica 08 Aprile 2018 (Tutto il giorno)

da Sabato 05 Maggio 2018 (Tutto il giorno) a Domenica 06 Maggio 2018 (Tutto il giorno)

Ultime novità

  Stiamo tornando!
Pubblicato il: 07/09/2017 - 23:46
  Ringraziamenti
Pubblicato il: 18/07/2015 - 10:38
  Serate da cani cambia orario
Pubblicato il: 26/06/2015 - 19:59
  Sono arrivate le tessere!
Pubblicato il: 19/06/2015 - 20:06

Prossimi appuntamenti

  Semplicemente sordo   da 17/02/2018 (Tutto il giorno) a 18/02/2018 (Tutto il giorno)
  Semplicemente sordo   da 03/03/2018 (Tutto il giorno) a 04/03/2018 (Tutto il giorno)

Cos'è Dandelion

Dandelion è un desiderio.

È il tentativo di dar forma a un'idea di comunità che condivida conoscenze e saperi per unire e appianare le differenze e che questa, come i semi dei soffioni, venga dispersa dai venti e germogli anche nei terreni più aridi.

Dandelion è un'Associazione di Promozione Sociale che propone attività educative, divulgative, informative e formative, ludiche e ricreative volte a valorizzare le diverse esperienze dell'uomo, a promuovere una corretta relazione uomo-animale e l'educazione ambientale, a favorire inclusione sociale, tutelare e valorizzare la dignità e il rispetto dei valori etici e morali delle persone e degli animali mirando alla responsabilizzazione e al perseguimento dell'inclusione e della condivisione, per contrastare atteggiamenti devianti, sostenendo e promuovendo attività di soggetti che operino per uno sviluppo ecosostenibile e solidale.

Perché Dandelion

Perché significa Scompiglio e Rimedio, perché affidando al vento i propri semi rappresenta la nostra speranza che un'altra coscienza di comunità nasca nei posti più impensati.

Chi è Dandelion

Per alcuni siamo sognatori, per altri utopisti o forse pazzi, noi preferiamo pensarci come chi, nonostante tutto, continua a credere ostinatamente che attraverso l'incontro, il confronto e soprattutto la condivisione si possa cambiare, anche in piccolo, la realtà.